Archive for ‘Stefano Fassina’

martedì 3 settembre 2013

Stefano Fassina “Il Pd e le ideologie fallite”

Ringrazio Pierluigi Castagnetti per le riflessioni sul congresso del Pd offerte qualche giorno fa in riferimento a un mio commento a un suo precedente intervento su Europa. Continuo l’interlocuzione per me preziosa. Provo anch’io, con prudenza analoga alla sua, a rispondere all’interrogativo posto: “com’è potuto accadere che, nonostante la serietà del nostro programma non abbiamo vinto?”.

read more »

venerdì 26 luglio 2013

Marzo 2013, Stefano Fassina “Noi un governo con un partito che convoca i parlamentari davanti al tribunale, che compra i deputati non lo faremo mai”

Agorà del 21 marzo 2013

read more »

martedì 30 aprile 2013

Fassina: “Berlusconi si dia una calmata. Il governo Letta non è il governo del PdL”

Berlusconi si dia una calmata. Il governo Letta non è il governo del PdL. Il sen Berlusconi eviti di creare subito problemi. Sull’Imu, come su ogni altri punto programmatico, non può passare la proposta del PdL, come non può passare la proposta del Pd. È necessario un compromesso per andare avanti. L’eliminazione dell’Imu sulla prima casa vale circa 4 miliardi di euro all’anno. Quanto l’aumento di un punto percentuale di Iva. Gli effetti distributivi delle due misure sono però molto diversi.

read more »

venerdì 26 aprile 2013

Studentessa a Fassina: “Ma lei ha mai lavorato?”

read more »

venerdì 26 aprile 2013

Scontro tra Fassina “Il principale responsabile è Grillo” e Travaglio “Le aspettative dell’elettorato del Pd sono state tradite”


video di N0Stress7

Scontro tra Marco Travaglio e Stefano Fassina (Pd) nel corso della puntata di ieri di Servizio Pubblico.

read more »

domenica 21 aprile 2013

Fassina: “Chi ha votato per il Presidente Napolitano rappresenta circa 23 milioni di cittadini italiani. Chi voleva Stefano Rodotà ne rappresenta circa 9 milioni”

Ieri sera, all’uscita dalla Camera, dopo aver votato con convinzione Giorgio Napolitano alla Presidenza della Repubblica, sono stato pesantemente criticato da tante persone.

Gli insulti meno gravi sono stati “traditore”, “buffone”, “venduto”.

È davvero triste e estremamente preoccupante per la nostra democrazia dover essere scortato dalla polizia per evitare situazioni più gravi, dopo aver votato per un Presidente della Repubblica come Giorgio Napolitano. Dove siamo arrivati? Sono inaccettabili le affermazioni di Beppe Grillo che ha definito “golpe” l’elezione avvenuta alla Camera.

read more »

giovedì 4 aprile 2013

Fassina: “Pier Luigi non tergiversa, Matteo offende anche il Colle”

Intervista a Stefano Fassina, membro della segreteria nazionale del Partito Democratico come responsabile del settore economia e lavoro e Deputato della Repubblica Italiana a La Repubblica, 4 aprile 2013

Fassina, la politica perde tempo, come dice Renzi?

“No. E’ irrispettoso nei confronti del presidente della Repubblica parlare di perdite di tempo: Napolitano ha cercato soluzioni e ha trovato difficoltà vere per fare un governo di cambiamento. Né Bersani, né gli altri leader dei partiti in Parlamento perdono tempo. Si cerca una soluzione a un problema”.

Qual è il problema se non i veti incrociati dei partiti che hanno portato a uno stallo?

“Il problema non è fare un governo quale che sia, perché questo avremmo potuto farlo due ore dopo la chiusura delle urne. Il problema è avere un governo di cambiamento all’altezza delle sfide che l’Italia ha davanti sul terreno della politica e dell’economia”.

read more »

domenica 24 marzo 2013

Fassina contro chi nel Pd cerca di indebolire il tentativo del Presidente inaricato Bersani prospettando una possibile maggioranza con il PdL

fassina

read more »

lunedì 18 marzo 2013

Fassina: “La Lega sa che Bersani ha una cultura autonomista non improvvisata ed è un interlocutore affidabile. ci può essere un’attenzione reciproca”

17 marzo 2013

Intervista a Stefano Fassina, Avvenire,

No, l’elezione di Grasso e Boldrini non è la vittoria dei “giovani turchi” del Pd. Ma di tutto il partito, anch’esso “alfiere di del cambiamento”, e di un leader, Bersani, che ora ha davanti “tutte le condizioni” per ricevere un “incarico pieno” a formare un governo. E’ l’analisi di Stefano Fassina, uno dei “giovani” (ma ha 46 anni) emergenti del Pd.

E’ un successo vostro, che per primi nel partito avevate chiesto “nomi nuovi”? 

“No, è sbagliato identificarlo con un gruppo. E’ innanzitutto la vittoria di Bersani, che fin dall’inizio ha posto il tema della responsabilità e del cambiamento. E che fino all’altra notte ha cercato intese per un coinvolgimento più ampio. Eravamo davvero pronti a votare Dellai alla Camera, così come una figura di M5S. Non ci siamo riusciti per l’indisponibilità degli altri”.

Allude a Monti?

“Davvero una delusione, lui. Un comportamento confuso e sbagliato, è un peccato. Per chi si è presentato sulla scena sotto il profilo della responsabilità massima, il dovere della coerenza è doppio. Non penso che il suo gruppo voglia lasciare il Paese senza un governo”.

read more »

giovedì 7 marzo 2013

Fassina: “Nessun accordo con il Pdl. O ci appoggia M5S o si va alle elezioni”

Stefano Fassina, responsabile economico del Pd, ospite di “24 Mattino” su Radio 24, parla delle decisioni prese ieri dalla direzione del Partito Democratico, dopo aver polemizzato con il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

“Non siamo disponibili ad alcun accordo con il Pdl. Se non ci sono le condizioni per fare un governo di cambiamento con il M5S si deve tornare alle elezioni”.

Nel pacchetto degli 8 punti ci sono proposte che il Pdl ha sempre rigettato come la legge sul conflitto di interessi e misure serie anti corruzione. Berlusconi è indagato per compravendita di parlamentari, reato gravissimo. Il Pdl con Berlusconi non ha la credibilità innanzitutto morale per essere interlocutore in una fase di cambiamento”.

read more »

lunedì 10 settembre 2012

Alcoa, Di Pietro, Fassina e la debolezza strutturale del Pd

Gli operai Alcoa spintonano Fassina e gli gridano: “Ci avete deluso”. E’ questa la debolezza strutturale del Pd

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: