Archive for ‘Radio Padania’

venerdì 21 giugno 2013

Gaffe di Radio Padania “Il ministro Idem atleta dopata dell’Est comunista, ma tutti tacciono”

read more »

giovedì 20 dicembre 2012

Radio Padania spiega “La differenza tra amplesso padano e amplesso italiota”

Ancora una volta è Daniele Sensi a a segnalare su L’AntiComunitarista l’ennesimo siparietto avvenuto a Radio Padania, nel primo pomeriggio.

read more »

venerdì 28 settembre 2012

Il giovane consigliere leghista: «Tablet al Sud? Meglio la carta igienica, che devono ancora capire a cosa serve»

read more »

venerdì 14 settembre 2012

Delirio di un ascoltatore a Radio Padania

read more »

mercoledì 15 agosto 2012

Radio Padania “giudica” Pellegrini, Cagnotto e il caso Schwazer

Quelle riportate in seguito sono le dichiarazioni di Radio Padania sui risultati dell’Italia alle Olimpiadi, nella trasmissione è “Arte Nord”, rubrica culturale condotta da Andrea Rognoni.

Pellegrini: «una ragazza che rappresenta il fior fiore dell’antropologia padana, alta, slanciata e capace di prestazioni eccezionali», ma che la nuotatrice non ha saputo custodire, andandola a «confondere ed annacquare nella solita italianità romanofila, nelle solite italioticità e pubblicità massmediatica, nel solito polpettone italiota a sfondo romano: da qui il pataracchio, il crollo totale». «Abbiamo rovinato una ragazza, rendendoci, noi padani, conniventi della peggiore italianità…un concetto che è sempre lo stesso: abbiamo svenduto all’Italia e al mondialismo un valore fisico ed atletico eccezionale, nessuno riconoscerà mai nella Pellegrini la quintessenza della padanità dal punto di vista antropologico, tutti la confonderanno ancora una volta con la solita Italia degli spaghetti e del mandolino che manda a fondo le persone migliori».

read more »

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
lunedì 2 luglio 2012

Radio Padania esulta per la vittoria della Spagna

Al termine della finale di Euro 2012 non hanno esultato solo i tifosi spagnoli. Dopo aver sostenuto l’Inghilterra nei quarti di finale e la Germania nella semifinale, i simpatizzanti della Lega Nord hanno potuto gioire per le delusioni azzurre. Mai come domenica sera lo spirito anti nazionalista era evidente tra i militanti.

read more »

venerdì 22 giugno 2012

Salvini si scusa con l’Arep per la sparata di Radio Padania

Può capitare di dire delle cazzate, anche in Radio, basta rendersene conto e chiedere scusa.
Andate a visitare il sito www.arep.it che a Villorba (Treviso) si occupa di riabilitazione di grandi e piccini.
Padania libera, amica dei bambini, attenta e solidale.

read more »

venerdì 22 giugno 2012

Radio Padania contro la bimba disabile «Torni in Ucraina»

Nella rassegna stampa  “mai più senza società multiculturale”, si cita il caso di una bimba ucraina curata a Treviso che rischia l’espulsione.

Una bambina ucraina curata a Treviso riprende a camminare dopo mesi di terapie a riabilitazione. Un successo per l’équipe di medici che l’ha seguita e per l’Arep di Villorba, centro senza fini di lucro che si occupa di assistenza e cura.

«Può andarsene con le proprie gambe a casa sua». Sono state queste le dure parole riferite ad una bambina disabile di origini ucraine. ll conduttore di una trasmissione di Radio Padania Libera del 20/06/2012, Pierluigi Pellegrin, sull’emittente conduce una rassegna stampa , in cui cerca di mettere in rilievo episodi negativi commessi da stranieri,  la  chiama “una battuta di humor nero, davvero caustica”

read more »

martedì 10 aprile 2012

Radio Padania Libera su facebook: “ci stiamo dando la zappa sui piedi da soli”

Ci stiamo dando la zappa sui piedi da soli. se si abolisocno i rimborsi elettorali solo i ricchi potranno fare politica e amministrare i benei comuni, , se si aboliscono el associazioni politiche il popolo sarà fuori da tutto. Gli toccherà solo pagare e non avrà lo spazio per null’altro.

read more »

martedì 3 aprile 2012

Radio Padania annuncia la fine della perquisizione a via Bellerio

ASCOLTA: http://video.repubblica.it/cronaca/lega-il-blitz-in-diretta-su-radio-padania/91864?video&ref=fbpr Matteo Salvini – da Repubblica.it

”Poi dicono che Radio Padania nasconde le notizie, un par di palle”. Cosi’ uno dei conduttori di Radio Padania Libera ha dato la notizia della visita di Carabinieri e Guardia di Finanza nella sede della lega Nord in via Bellerio. La radio, che ha la sede nell’edificio, ha riferito che la perquisizione si e’ conclusa. Dopodiche’ ha proseguito la normale programmazione con il microfono aperto.

Tra le telefonate giunte in redazione tanti si sono scagliati contro il pm John Henry Woodcook e il fatto che l’inchiesta proviene da Napoli, mentre molte telefonate esprimevano perplessita’ per la tempistica ”pre-elettorale” dell’inchiesta.

read more »

giovedì 15 marzo 2012

Radio Padania Libera sui matromini gay, un programmino per arrivare piano piano a sostituire la maggior parte delle popolazioni europee

Dopo l’imposizione delle quote rosa, ora i tecnoburocrati del Quarto Reich vogliono imporci anche i matrimoni gay. L’Europa ha in mente tutto un programmino per arrivare piano piano a sostituire la maggior parte delle popolazioni europee, in particolare quelle che rompono le scatole, con un semplice trucchetto: favorire la coppie che non permettono la procreazione, in modo da portare alla sparizione delle popolazioni indigene lasciando campo aperto all’invasione di quelli che noi abbiamo sempre chiamato i nuovi schiavi e che sono tanto cari a certi personaggi, tanto da essere addirittura loro fratelli”.

read more »

mercoledì 7 marzo 2012

Caos Lombardia, Maroni e Castelli difendono Boni, mentre sul profilo di fb Radio Padania spariscono messaggi ostili a Boni

Su Facebook sia Roberto Castelli che Roberto Maroni difendono il presidente del consiglio regionale della Lombardia Davide Boni indagato per corruzione,
Roberto Maroni pare abbia condiviso il seguente post pubblicato da una sostenitrice della Lega Nord sul suo profilo.

“Quanto accaduto oggi a Davide Boni ci colpisce profondamente e colpisce al cuore tutta la Lega nella sua interezza, dai vertici ai suoi militanti ed i suoi elettori.

L’attacco al cuore della Lega merita tutto il nostro sdegno, tutta la nostra indignazione e tutta la nostra lucidità.
Mentre la magistratura farà i suoi accertamenti, noi dobbiamo invece ricompattare le fila, rimanere uniti e fare muro intorno a Davide, che è un nostro rappresentante di cui andiamo particolarmente fieri, del quale siamo orgogliosi, che stimiamo tutti e la cui onestà non è messa in discussione.
Dobbiamo rimanere all’erta e prepararci (con tutte le nostre energie, con tutte le nostre intelligenze, con tutte le nostre risorse, con tutta la nostra convinzione e con tutta la nostra granitica determinazione ) a ciò che accadrà da questo preciso momento fino alle prossime elezioni politiche, con l’intermezzo delle amministrative che sono dietro l’angolo (siamo in campagna elettorale…i cannoni hanno cominciato a sparare).

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: