Archive for ‘Istituzioni’

lunedì 27 aprile 2015

La riforma elettorale, l’Italicum

Il 27 gennaio 2015 l’Assemblea del Senato ha approvato il progetto di legge di riforma del sistema di elezione della Camera dei deputati (A.C. 3-bis-B).

Rispetto al testo approvato in prima lettura dalla Camera il 12 marzo 2014 il Senato ha apportato una serie di modificazioni, che saranno oggetto di esame da parte della Camera.

Tra i principali elementi caratterizzanti il nuovo sistema elettorale, in base al testo approvato dalla Camera e modificato dal Senato, si richiamano:

read more »

lunedì 27 aprile 2015

Legge Fornero

forneroLa riforma è stata votata dalla coalizione di partiti che sostenevano il governo Monti, composta da PD, PDL, Unione di Centro e Futuro e Libertà per l’Italia e altre liste minori. La riforma è stata redatta in 20 giorni essendo il governo Monti iniziato il 16 novembre 2011

La norma modificò dei rapporti giuridici tra i soggetti di diritto, previsti dall’art. 38 della Costituzione Italiana ossia tra i cittadini lavoratori nella condizione di bisogno e gli enti previdenziali in qualità di pubbliche amministrazioni istituite per la gestione dei sistemi pensionistici pubblici obbligatori.

read more »

lunedì 22 settembre 2014

Quando Renzi su l’art. 18 diceva “Non me ne può fregare di meno”


video di altrestorieVI

Non ho mai trovato un ventenne che mi chiedesse la conservazione dell’articolo 18 o un imprenditore che me ne chiedesse l’abolizione.
24 marzo 2012 intervista a la stampa con Mattia Feltri

L’articolo 18

read more »

lunedì 22 settembre 2014

Articolo 18 dello statuto dei lavoratori, cosa è e come funziona

indexL’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, nel diritto del lavoro italiano fa riferimento all’art. 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300, “Norme sulla tutela della liberta’ e dignita’ dei lavoratori, della liberta’ sindacale e dell’attivita’ sindacale, nei luoghi di lavoro e norme sul collocamento”

Si applica solo alle aziende con almeno 15 dipendenti e afferma che il licenziamento è valido solo se avviene per giusta causa o giustificato motivo.

Riguarda:

  • le unità produttive con più di 15 dipendenti (5 se agricole);
  • le unità produttive con meno di 15 dipendenti (5 se agricole) se l’azienda occupa nello stesso comune più di 15 dipendenti (5 se agricola);
  • le aziende con più di 60 dipendenti.

Quando Renzi su l’art. 18 diceva ‘”Non me ne può fregare di meno”

read more »

domenica 1 giugno 2014

La Legge Gasparri

legge gasparri

Legge 3 maggio 2004, n. 112

Norme di principio in materia di assetto del sistema radiotelevisivo e della RAI-Radiotelevisione italiana Spa, nonché delega al Governo per l’emanazione del testo unico della radiotelevisione

pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 104 del 5 maggio 2004 – Supplemento Ordinario n. 82


read more »

venerdì 18 aprile 2014

Intervista di Fabio Fazio a Giorgio Napolitano per “Che tempo che fa”

video di presidenzarepubblica

read more »

mercoledì 16 aprile 2014

Il voto di scambio

Immagine dalla rete

Immagine dalla rete

Il voto di scambio è il voto dato regolarmente da un elettore, ma non motivato da scelte politiche frutto di riflessioni sincere e disinteressate, bensì corrotto da qualche tornaconto ricevuto da parte di chi si candida o chi per lui.

È possibile distinguere tra un voto di scambio c.d. “legale” ed uno “illegale“.

  • Il voto di scambio “legale” è frutto del clientelismo politico e consente, a chi ne usufruisce, di vedere soddisfatta una propria richiesta legittima in cambio del voto. Si pensi ad un campo destinato all’agricoltura che diventa edificabile, in seguito alla modifica del PGT. Se tale modifica di destinazione d’uso è fatta nel rispetto delle norme vigenti non determina alcun reato, ma consente al proprietario del terreno di vedere legalmente accresciuto il proprio patrimonio personale. In cambio il politico guadagna il consenso di quell’elettore.
  • Il voto di scambio “illegale” è quello in cui un politico offre in cambio del voto qualcosa che non è legittimato ad offrire. Per esempio un posto in un’Amministrazione pubblica con un concorso pubblico addomesticato o il condono di un abuso edilizio non condonabile o il cambio della destinazione d’uso di un immobile in violazione alle norme del PGT.

read more »

giovedì 10 aprile 2014

“Tagliola”, ecco cos’è la ghigliottina

La “Tagliola” o “ghigliottina“, a differenza del Senato dove è presente nel regolamento*, alla Camera discende da una interpretazione della presidenza della Camera della XIII legislatura, riadottata nelle legislature successive.

Serve ad assicurare il diritto della maggioranza di deliberare in ordine al procedimento di conversione di un decreto-legge.

La presidenza, fin dalla XIII legislatura, ha quindi costantemente affermato come rientri nella sua responsabilità assicurare la deliberazione della camera sui decreti-legge nei termini costituzionali  ricorrendo, se necessario, allo strumento della “ghigliottina”.

read more »

sabato 5 aprile 2014

Gomez: “Berlusconi da Napolitano mi ricorda il boss mafioso che minaccia un negoziante”


video di Povero Silvio

Peter Gomez (direttore de ilfattoquotidiano.it), ospite de “L’aria che tira” la trasmissione in onda su La7 e condotta da Myrta Merlino, a proposito dell’incontro di giovedì tra Silvio Berlusconi e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

read more »

sabato 22 febbraio 2014

Sgarbi replica all’ex Pm Ingroia «Dimostri che le intercettazioni non contengono ciò che ho affermato»

Ricevo e pubblico dall’ufficio stampa di Vittorio Sgarbi il seguente comunicato stampa:

La querelle sul contenuto delle intercettazioni

 telefoniche tra Mancino e Napolitano

Sgarbi replica all’ex Pm Ingroia

«Dimostri che le intercettazioni

non contengono ciò che ho affermato»

«Se le intercettazioni son state distrutte,

la sua affermazione vale quanto la mia»

 

 

ROMA – Vittorio Sgarbi replica all’ex Pm Antonio Ingroia che ieri da Trapani (dove è andato a ricoprire il ruolo di Commissario Straordinario alla Provincia Regionale, in aggiunta a quello della società «Sicilia e-servizi», cumulando le indennità) ha minacciato di querelarlo per le affermazioni riguardanti il contenuto delle intercettazioni telefoniche tra Mancino e Napolitano fatte nel corso della trasmissione radiofonica «La Zanzara».

Sgarbi: ‘Telefonata Mancino-Napolitano? L’ho sentita, il presidente insulta Ingroia’

read more »

venerdì 21 febbraio 2014

Sgarbi: ‘Telefonata Mancino-Napolitano? L’ho sentita, il presidente insulta Ingroia’

videoMarco Aquilani

Vittorio Sgarbi ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24

“Io sono l’unico, o uno tra i pochissimi, che ha sentito le telefonate tra Mancino e Napolitano. E il capo dello Stato dà della ‘testa di cazzo’ e dello ‘stronzo’ ad Antonino Ingroia”.

read more »

giovedì 13 febbraio 2014

Droga, la LEGGE JERVOLINO-VASSALLI

LEGGE JERVOLINO-VASSALLI

Legge n. 162 del 1990 sull’uso, la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti (droghe). Per quanto riguarda l’uso personale, esso viene considerato illecito sia che si tratti di droghe “leggere” (marijuana, hashish) sia “pesanti” (cocaina, eroina) e, quindi, viene punito. Le sanzioni sono soprattutto di tipo amministrativo, dato che consistono in provvedimenti del prefetto, come la sospensione della patente, del porto d’armi e del passaporto, per un periodo non superiore a tre mesi. Prima di applicare queste misure, il prefetto può (per una sola volta) avvertire la persona della gravità del suo comportamento e invitare a cessarlo.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: