Archive for ‘Sergio de Gregorio (ex-idv)’

martedì 10 settembre 2013

Compravendita parlamentari, De Gregorio: “Ho avuto 3 milioni di euro”

Guarda il video

La lettera di Lavitola a Berlusconi, in cui ammette di aver comprato De Gregorio ed altri.

Nella puntata di ieri di Piazza Pulita, in onda su La7, è stato mandato in onda il servizio realizzato da Francesca Biagiotti e da Gaetano Pecoraro che ricostruisce la vicenda che portò alla caduta del governo Prodi, e in particolare a riguardo della compravendita dei senatori, ove Silvio Berlusconi è imputato per corruzione con Valter Lavitola e Sergio De Gregorio

“Ricordo quelli che mangiavano la mortadella, quelli che stapparono la bottiglia di champagne”  dichiara amareggiata la deputata Sandra Zampa, ex portavoce di Romano Prodi  “sono state giornate drammatiche che hanno segnato per sempre la storia di questo Paese”. E rivela: “Ricordo anche quelli che raccontarono di aver ricevuto offerte. Valerio Zanone disse che gli era stata offerta una fortuna”.

read more »

martedì 2 luglio 2013

Barbareschi: “La politica mi ha ridotto alla fame”

Luca Barbareschi, 56 anni, ex parlamentare di Fli, poi passato al gruppo misto è stato tirato in ballo da Sergio de Gregorio nell’inchiesta napoletana sulla presunta compravendita di onorevoli da parte di Silvio Berlusconi.

Secondo De Gregorio, l’attore avrebbe ricevuto appalti per ben sette fictions in Rai in cambio del voto di fiducia al governo di Berlusconi nel 2010.

In una intervista rilasciata al Fatto Quotidiano,  prova a spiegare come sono andate le cose: “Io non ho ricevuto nulla in cambio. La politica mi ha ridotto alla fame. Sapete a quanto ammontava la mia dichiarazione dei redditi prima di entrare in politica? Un milione e mezzo di euro. Ora? Duecentomila euro. Non avuto nulla da Berlusconi il mio gesto è stato dettato dal cuore. In Berlusconi ho ritrovato quella luce che avevo perso con Craxi”.

read more »

domenica 2 dicembre 2012

De Gregorio: “Con la politica mi sono impoverito”

Sergio De Gregorio “lavoravo a radio1, facevo in diretta da Napoli, facevo servizi giornalistici in tutta Italia, ero un discreto giornalista a differenza di quello che pensano di me come politico, avrei dovuto non cambiare strada, ho lavorato con Biagi con Marrazzo con Ferrara e poi mi sono rovinato con la politica, non voglio più parlare con Berlusconi perché si deve ricordare di chi ha lottato per lui”

“La mia candidatura nell’Italia dei Valori la volle fortissimamente Di Pietro, mi fece un grande corteggiamento, ma vede io mi candidai con Di Pietro adesso la verità gliela posso dire per dimostrare a Berlusconi che esistevo e i miei 35 mila voti in Campania gli fecero perdere le elezioni in tutta Italia… quando mi ricevette a Berlusconi dissi hai un sacco di cretini attorno… ne ha tanti, guardi non mi faccia far nome, ma non è circondato bene…mai una decisione che si portasse fino in fondo. Io non mi sono arricchito con la politica mi sono impoverito ho speso un sacco di soldi, sono ancora pieno di debiti purtroppo…

read more »

domenica 2 dicembre 2012

De Gregorio: “Ho un accordo nel 2013 che un esponente del mio movimento sarà eletto in parlamento, se Berlusconi non lo rispetta è possibile che lo porto in tribunale”

da “La Zanzara”

Sergio de Gregorio ex-dv, ex-pdl leader d’italiani nel mondo: “Esiste il mio movimento politico, io ho chiesto al presidente Berlusconi che mi sembra affaccendato in altre cose di discutere sulla.. secondo un accordo nel 2013 avrei dovuto riproporre la mia candidatura e quella di un altro del mio movimento, io non mi ricandiderò e ho chiesto per iscritto al presidente Berlusconi dicendogli non mi candido di candidare un giovane del movimento italiani nel mondo. Se lui dice di no è probabile che io e qualcun altro gli presenti in tribunale un articolo 700 visto che ha firmato un accordo. Quando ciascuno di noi mette una firma sotto un accordo è responsabile di quello che fa, quando la mette il presidente Berlusconi non deve fare per finta. Voglio dal mio partito (il pdl) la sicurezza che un esponente del movimento italiani nel mondo sarà eletto nel prossimo parlamento e visto che l’accordo l’ha firmato il presidente Berlusconi lo voglio anche da Berlusconi, non estorco posti in parlamento, se il partito non ottempererà a questo accordo.. “.

read more »

domenica 2 dicembre 2012

De Gregorio sul vitalizio: “Prenderò poche lire, non più di 1.500 euro netti al mese”

Ospite a La Zanzara è il senatore Sergio De Gregorio del Popolo delle Libertà.

“Guardi nonostante sia stato in parlamento appena 7 anni, mi rendo conto che nella percezione collettiva io e tanti altri appaiamo vecchi quindi qualche mese fa ho fatto un pensiero serio e ho comunicato urbi e torbi che non mi candiderà alle elezioni politiche del 2013. Questo fa piacere ai miei nemici e mi consegnerò alle mie responsabilità giudiziarie se ne avessi, sono ancora incensurato

Gli viene fatto notare che però ha qualche carico pendente e risponde così: “Qualche carico pendente, sapete quale è il problema che nel Pdl, io l’ho detto spesso, il partito sarebbe esploso o si sarebbe rivitalizzato sul partito del garantismo, bastava che ne avrebbero parlato, invece il garantismo funziona quando riguarda il numero uno e quando riguarda tutti gli altri beh vogliamo fare il partito degli onesti”

read more »

venerdì 9 novembre 2012

De Gregorio: “La politica è fatta di opportunità”


read more »

venerdì 8 giugno 2012

De Gregorio: “Con la politica ci ho rimesso soldi, sono un perseguitato. Voterò no all’arresto di Lusi”

Di Pietro – De Gregorio (Idv)

Il senatore Sergio De Gregorio del Pdl, ma lanciato nel le politiche del2006 dall’Italia dei Valori, è stato salvato dall’arresto con il voto dei suoi colleghi del Senato., ospite di Radio24, alla Zanzara di Giuseppe Cruciani e david Parenzo, e ha rilasciato alcune dichiarazioni che sicuramente faranno molto baccano.

De Gregorio ha dichiarato che “da quando sono in politica mi sono impoverito, faccio fatica a rimanere incensurato e ho tanti problemi“.

“In parlamento non mi sento libero, mi sento in ostaggio. Stavo meglio fuori e festeggerò quando uscirò.” Ma il senatore non vuole dimettersi: “Non mi dimetto sino a fine legislatura per rispetto degli elettori che mi hanno votato”.

“Il mio è il destino di indagato permanente. Mi sento un perseguitato, sicuramente la scelta di tornare con Berlusconi mi ha provocato grandi attenzioni. Metà del mio stipendio va per difendermi dai giudici, il resto va nel movimento politico. Io ci rimetto un sacco di soldi”.

read more »

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
giovedì 7 giugno 2012

Saviano: Voto bipartisan contro arresto di De Gregorio. Lusi assicura che non è stato scambio politico. Eppure sembra proprio questo: scambio

Voto bipartisan contro arresto di De Gregorio. Lusi assicura che non è stato scambio politico. Eppure sembra proprio questo: scambio.

read more »

giovedì 7 giugno 2012

De Gregorio: Di Pietro mi ha candidato e accettato le mie proposte perchè sapeva che portavo voti

Il senatore Sergio De Gregorio  (Popolo delle Libertà) ma con un passato nell’Italia dei Valori, candidato ed eletto come capolista per il senato nelle elezioni del 9-10 aprile 2006 intervistato da La Zanzara – Radio24 dichiara: Di Pietro mi ha candidato e accettato tutte le mie condizioni perchè sapeva che portavo voti. Ha accettato anche il doppio simbolo.

Nel 2006 Di Pietro mi faceva un corteggiamento straordinario afferma il senatore De Gregorio ai microfoni della trasmissione condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo.

Alle prossime elezioni non sarò candidato, il mio movimento Italiani nel Mondo sarà rappresentato da giovani.

read more »

giovedì 7 giugno 2012

Quando Di Pietro invitava a barrare il nome Sergio De Gregorio Capolista al Senato per l’Idv

Il manifesto di Antonio Di Pietro (Italia dei Valori) che invita a barrare il nome di Sergio De Gregorio per le elezioni politiche del 9-10 aprile 2006 come capolista al senato.

read more »

giovedì 7 giugno 2012

Di Pietro, Pd salva De Gregorio? Lo penso

Per Antonio Di Pietro ”il dubbio che una parte dei voti contrari all’arresto venga dal Pd e’ assolutamente inevitabile”. ”In quelle stesse ore, infatti – prosegue – alla Camera lo stesso Pd si spartiva le cariche dell’Agcom con il PdL e con l’Udc”.

Inoltre ”a breve, ancora a braccetto col Pdl, si preparano a votare una legge che salva il finanziamento ai partiti e, gia’ che c’e’, legittima pure le tangenti”.

giovedì 7 giugno 2012

Maroni: La Lega ha votato A FAVORE dell’arresto di De Gregorio

Precisazione sul voto per autorizzazione arresto De Gregorio. Le solite bugie della stampa di regime. La Lega ha votato A FAVORE dell’arresto di De Gregorio. Chi ha salvato il senatore è stato il PD. Basta fare i conti: i senatori leghisti al voto erano solo 18 e la differenza tra voti a favore dell’arresto (109) e voti contro (169) è stata di ben 69. Anche volendo (e non lo volevamo) non potevame essere determinanti. Compagni ipocriti e vecchi democristiani, spettri che si aggirano ancora a Palazzo Madama.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: