Archive for ‘Contro il Femminicidio’

giovedì 21 novembre 2013

25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

2010_1125_contro-la-violenza-sulle-donne

Tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

read more »

mercoledì 15 maggio 2013

Paola Ferrari: “Dandini? Una stronza. Alla Rai prendeva 800mila euro, mi lasci stare”

Paola Ferrari, conduttrice della Domenica Sportiva, a La Zanzara su Radio 24 tornando sulla vicenda del monologo sul femminicidio recitato da Paola Cortellesi e scritto da Serena Dandini.

La Dandini? La prima cosa che ho pensato è: bella stronza. Poi passa. Ho lavorato onestamente per anni e poi guarda cosa porto a casa”.

read more »

mercoledì 23 gennaio 2013

Don Piero: “Mi dispiace per quanto è successo, ma soprattutto mi dispiace dei malintesi. Non tanto per il merito, che si può discutere, ma per le cose che mi sono state attribuite”

“Se mi fossi immaginato quello che quel volantino avrebbe provocato avrei evitato qualunque cosa, sono stato preso io per primo alla sprovvista”

 A dirlo è don Piero Corsi, il parroco di San Terenzo di Lerici che pochi giorni prima di Natale affisse nella bacheca della sua chiesa un documento che giustificava in qualche maniera la violenza contro le donne, scatenando immediate reazioni.

read more »

martedì 1 gennaio 2013

Il vescovo di Senigallia difende don Corsi: “Le donne provocano, vestono e si atteggiano con scarsa dignità”

Si Torna a parlare di Don Piero Corsi, il parroco di Lerici finito nell’occhio del ciclone per aver appeso in parrocchia il volantino in cui le donne venivano accusare di avere le proprie colpe quando vengono uccise dai mariti o, più in generale, dagli uomini.

A rintuzzare la polemica è il vescovo emerito di Senigallia, Odo Fusi Pecci, che in una intervista a Pontifex ha, a sua volta accusato, le donne di “provocare” gli uomini.

read more »

domenica 30 dicembre 2012

Vietata le minigonne in Swaziland, piccola nazione africana all’interno del Sud Africa: “Facilitano lo stupro”

Vietata le minigonne in Swaziland, piccola nazione africana all’interno del Sud Africa. Motivo? Semplice. “Facilitano lo stupro”.

Migliaia di kilometri separano il regno dello Swaziland da Lerici dove don Piero Corsi negli scorsi giorni ha affisso un volantino in cui si affermava che il femminicidio è colpa delle donne, ree di “provocare“.

read more »

sabato 29 dicembre 2012

Scilipoti: “Se le donne evitassero atteggiamenti provocanti, certe tragedie si eviterebbero”

Domenico Scilipoti, deputato di Popolo e Territorio (Mrn) intervistato da Bruno Volpe – Pontifex Roma sul caso di Don Piero Corsi:

Onorevole che cosa ne pensa?

“Dico che la vita, di tutti, donna e uomo, è sacra a 360 gradi e che nessun atto di violenza mai e poi mai può essere giustificato per qualsivoglia motivo”.

Si parla tanto di femminicidio:

“Qui non assento. L’omicidio è sempre brutto, sia se commesso contro un uomo che contro una donna e non vedo il motivo per il quale se commesso ai danni di una donna debba avere protezione particolare”.

read more »

mercoledì 26 dicembre 2012

Don Piero: “Le donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?”

“Le donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?”. Questo il titolo del discusso volantino affisso nella bacheca della Chiesa di San Terenzio, a Lerici, da Don Piero Corsi.

Il volantino che don Piero Corsi ha affisso in bacheca nella sua chiesa di San Terenzo s’intitola ”Le donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?” e comincia con ”l’analisi del fenomeno che i soliti tromboni di giornali e tv chiamano appunto ‘femminicidio”’.

read more »

domenica 25 novembre 2012

Tutti i giorni dell’anno devono essere la giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Oggi è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Tutti i giorni delll’anno deve essere la giornata mondiale contro la violenza sulle donne!

Non serve a nulla o serve a poco a mio parere, una giornata, se poi il resto dell’anno tutto torna come prima, se le donne che subiscono violenza non sono supportate e aiutate come dovrebbero essere dalle istituzioni/servizi appositi, dalla famiglia e dalla società e passano nell’indifferenza della grande parte della gente.

read more »

martedì 15 maggio 2012

Littizzetto da Saviano e Fazio, contro la violenza sulle donne

Prima puntata ieri sera di “Quello che (non) ho” il programma di Fabio Fazio e Roberto Saviano in onda su La7. Luciana Littizzetto, ospite fisso, nel suo intervento ha coinvolto il pubblico, in primis il sindaco di Torino, Piero Fassino, seduto in prima fila. “Se Carlà torna a Torino magari potresti provarci – ha scherzato riferendosi alla Bruni – ti chiameremo Pier Frassen”.

read more »

domenica 29 aprile 2012

Mai Più Complici – Petizione contro la violenza sulle donne

Mai più complici

Cinquantaquattro. L’Italia rincorre primati: sono cinquantaquattro, dall’inizio di questo 2012, le donne morte per mano di uomo. L’ultima vittima si chiama Vanessa, 20 anni, siciliana, strangolata e ritrovata sotto il ponte di una strada statale. I nomi, l’età, le città cambiano, le storie invece si ripetono: sono gli uomini più vicini alle donne a ucciderle. Le notizie li segnalano come omicidi passionali, storie di raptus, amori sbagliati, gelosia. La cronaca li riduce a trafiletti marginali e il linguaggio le uccide due volte cancellando, con le parole, la responsabilità. E’ ora invece di dire basta e chiamare le cose con il loro nome, di registrare, riconoscere e misurarsi con l’orrore di bambine, ragazze, donne uccise nell’indifferenza. Queste violenze sono crimini, omicidi, anzi FEMMINICIDI. E’ tempo che i media cambino il segno dei racconti e restituiscano tutti interi i volti, le parole e le storie di queste donne e soprattutto la responsabilità di chi le uccide perché incapace di accettare la loro libertà.

read more »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: