Sgarbi replica all’Aidaa per il ricorso al sostantivo «capra»

«Lo uso come un complimento. Suggerisco di presentare un esposto
anche contro Gesù Cristo che, identificandosi nel “buon pastore”,
ha riconosciuto negli uomini le sue pecore»
ROMA – Vittorio Sgarbi replica all’Aidaa, l’Associazione italiana difesa animali ed ambiente che stamane ha presentato un esposto alla Procura di Ferrara contro il critico d’arte per l’utilizzo ricorrente del sostantivo «capra».
«Ringrazio l’Aidaa – spiega Sgarbi – condividendo pienamente le loro posizioni. Infatti, avendo evitato di legare al sostantivo capra qualunque aggettivo, ho sempre inteso “capra” come un complimento, considerando di molto inferiori alcuni uomini.
Suggerisco, comunque, all’Aidaa di fare un esposto anche contro Gesù Cristo che, identificandosi nel “buon pastore”, ha riconosciuto negli uomini le sue pecore»

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: