Nota politica SEL Corbetta – PATTO DI INSTABILITA’

Riceviamo e pubblichiamo

PATTO DI INSTABILITA’

Come ogni favola che si rispetti, ci aspettavamo un bel
finale; ebbene,non è andata così.

Consultando la pagina del Consiglio Comunale nel sito web
del Comune di Corbetta,abbiamo appreso che la composizione
dei gruppi consiliari è nuovamente cambiata e che la
matassa creata dal centrodestra è ancora più
ingarbugliata. L’ex gruppo di maggioranza ha cambiato nome
da “Federalismo e Libertà” in “ViviAmo
Corbetta”,mentre i gruppi dei singoli partiti che l’hanno
sostenuto si trovano nella strana situazione per cui la
suddetta nuova lista ha assorbito almeno un componente per
partito: uno della Lega, uno di Forza Italia ed uno di NCD.
Insomma, quanto basta per assicurare il numero di voti che
servono per garantire l’approvazione dei provvedimenti
previsti dalla Giunta e poco importa se fino ad ora non si
è realizzato un solo progetto, una sola opera per la
città, o un provvedimento che limitasse la pressione
fiscale sui cittadini.

Il tratto lasciato dall’amministrazione che governa Corbetta
è indelebile e non ha nulla a che vedere con
l’appartenenza al territorio e con l’identità di un comune
che “doveva cambiare”.Il segno del cambiamento è un
Bilancio che non viene discusso per mancanza del numero
legale a dispetto di una maggioranza che sino a pochi minuti
prima era “solida e compatta”. Ci verrà detto che è
stato un incidente di percorso e che il problema verrà
superato ma noi, come abbiamo già fatto, non crediamo ne
alla nuova formula ne al ripensamento di alcuni consiglieri.
E il tratto che distingue il mandato del Sindaco è
l’ennesimo silenzio stampa di fronte alla nuova crisi,
così come accaduto lo scorso anno quando venne annunciato
il famoso “Stadio nel Bosco Urbano”. Un silenzio che
denota la difficoltà o per meglio la totale assenza nello
spiegare ai cittadini quali sono i motivi che spingono
l’amministrazione a fare determinate scelte.

Il prossimo atto sarà la discussione dei regolamenti per
la TASI e l’IMU nel Consiglio Comunale di Lunedì 8
Settembre, che arriva a due giorni dalla scadenza prevista
dallo Stato, in modo da evitare l’applicazione delle
aliquote minime per la nuova tassa comunale. Anche in caso
di approvazione, verrà confermato come la Giunta (che in
corso d’opera potrebbe trovare un nuovo assessore) non sia
stata in grado di gestire il Bilancio senza aumentare le
tasse e che il tanto sbandierato “cambiamento dopo la
vecchia politica del centrosinistra” non fosse altro che
un puro e semplice slogan elettorale.

A questo punto, con due voti in più in Consiglio Comunale,
si potrà cercare di sopperire alla crisi della maggioranza
sino alla discussione del Bilancio ma, come è facile
prevedere (e come Sinistra Ecologia Libertà afferma ormai
da tre mesi) tutto resterà appeso ad un filo. Anzi, appeso
ad un banale raffreddore, ad un impegno di lavoro o magari
ad un nuovo ripensamento che non garantisca una o più
presenze di un Consigliere del nuovo gruppo;evento che
metterebbe nuovamente in minoranza la Giunta.

Quella che ora appare come una soluzione che garantisce la
continuità,diventerà ben presto un limite oggettivo in
cui non saranno importanti i provvedimenti ma solo la
presenza o meno di tutti i Consiglieri. Lo abbiamo voluto
chiamare “patto di instabilità” per dare il senso di
quanto sta per accadere a Corbetta. E ai cittadini, che
saranno chiamati come sempre al semplice ruolo di
spettatori, non sarà dato modo di poter evitare nuovi
pagamenti e nuove tasse.

Su questa vicenda, sulle conseguenze della crisi
amministrativa, vogliamo comunque evidenziare un aspetto non
meno importante del precedente: il silenzio assordante che
caratterizza questa fase non è solo una prerogativa della
Giunta ma l’unico punto di approdo di chi non sa cosa dire,
sia nel versante dei cosiddetti “moderati”, sia nel
campo dei nuovi (fino ad un certo punto) movimenti e partiti
politici.

L’unico fatto positivo di questa vicenda è la conferma che
Corbetta necessita di un nuovo progetto, di un nuovo patto
fra politica e cittadinanza e di una nuova ventata di
fiducia per affrontare il futuro e trovare nuove risorse per
il paese. E questo passaggio fondamentale è un
appuntamento a cui Sinistra Ecologia Libertà di Corbetta
non vuole mancare, a dispetto delle voci sempre più
insistenti di un possibile soggetto politico trasversale che
voglia occupare da solo lo spazio del centrosinistra.

Si sa, le voci nei bar, i “si dice che..”, i
“rumors” possono avere doppia valenza: talvolta dicono
la verità, talvolta vogliono solo metterti alla prova ma,
come abbiamo già detto, non ci sottraiamo a questo gioco
delle parti ed anzi, vogliamo continuare a..fare la nostra
parte, restituendo così a Corbetta una splendida,
credibile idea di sinistra.

Sinistra Ecologia Libertà Corbetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: