Micciché: “Non si può vivere bene con 4 mila € al mese”


video di CelinaItalyNews

Gianfranco Micciché, ex ministro e recente capolista per Forza Italia  che non nasconde che la sua candidatura alle Europee nasceva anche da problemi economici “Con la sola pensione di parlamentare da 4 mila euro al mese non si può vivere bene”, alla rubrica “Viva voce” di Emanuele Lauria.

“Con tre figli, di cui due da far studiare lontano da casa, non è facile…”.
Poi Micciché parla della sua non elezione alle scorse europee: “Tanti in Sicilia hanno votato il sardo Cicu solo per farmi fuori. Io rosico? No, sono problemi suoi. Lui non mi dà conto e fa cazzate una dopo l’altra”.

E poi una battuta sulle donne di Berlusconi: “Le ho conosciute sì, ma non le ho utilizzate”.


facebook_30x30twitter_30x30 youtube_30x30rss_30x30newsletter_30x30 tumblr - Copia
——————————–
Iscriviti alla Newsletter (New)
Per iscriverti: Manda una mail con oggetto: Iscrizione Newsletter a: intoccabili.gli@gmail.com
Per disiscriverti: Manda una mail con oggetto: Lascio la Newsletter a: intoccabili.gli@gmail.com Grazie… 🙂
——————————–

Avviso ai naviganti: La pubblicità nel mio blog è inserita da WordPress: non ci guadagno nulla e non ho controllo su ciò che viene pubblicizzato. Rimango contrario a qualsiasi pubblicità imposta ai blogger
Annunci

4 commenti to “Micciché: “Non si può vivere bene con 4 mila € al mese””

  1. no comment perchè altrimenti mi faccio arrestare

  2. Svergognato!! se non riesci a vivere con 4.000 Euro/mese, cambia lavoro, ma attento che le offerte che ti faranno, in base alle tue capacita’, oscilleranno tra i 900 e i 1.000 Euro mese. Incapace, sta zitto !!!!

  3. L’ha ribloggato su Appunti Scomodie ha commentato:
    Vallo a dire alle famiglie che campano con poche centinaia di euro…

  4. chi tollera a se stesso ciò che va a vietare al prossimo è indegno di governare e merita il sequestro di tutti i beni accumulati durante il suo mandato, il redditometro alla rovescia deve essere applicato a tutti coloro che maneggiano denaro pubblico, il Politometro, come dice bene Grillo deve verificare dal momento in cui uno entra in politica al momento in cui ne esce quanto congruo è ciò che ha accumulato, anche attraverso operazioni i cui beneficiari sono a lui conducibili, ovviamente!!
    Che fare? rimettere in circolo per servizi sociali e quant’altro di utile sia da fare alla comunità gli ingenti patrimoni da costoro accumulati, e dal popolo requisiti, radiandoli da ogni funzione pubblica, impedendo persino ai loro figli di intrapprendere carriere e ruoli di dirigenza, sottoporli ad una legge del contrappasso per cui per il resto della vita se hanno rubato dovranno guadagnarsi il vivere lavorando con durezza, la stessa con cui hanno agito infischiandosene dei valori della società, da loro svuotata non solo economicamente ma ancor più dai valori di onestà, solidarietà, riconoscenza, lealtà, professionalità, meritocrazia, senso civico ,rispetto dei più deboli , ecc.ecc. purtroppo è impietoso lo stato di abbruttimento a cui ci hanno portati nell’indifferenza di tutti, in primis con l’ausilio dei potenti mezzi di distrazione collettiva che sono i mezzi d’informazione…..le vere armi subliminali del nostro tempo….conflitto d’interessi, poteri occulti logge p 2-3-3-4-5-6-all’ennesima potenza al quadrato e di più, se noi per primi tuteliamo le piccole lobby a cui ci sentiamo di appartenere. Scrolliamoci l’appartenenza a qualsiasi gregge, ne usciremo più profumati, le graggi puzzano da lontano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: