“Tagliola”, ecco cos’è la ghigliottina

La “Tagliola” o “ghigliottina“, a differenza del Senato dove è presente nel regolamento*, alla Camera discende da una interpretazione della presidenza della Camera della XIII legislatura, riadottata nelle legislature successive.

Serve ad assicurare il diritto della maggioranza di deliberare in ordine al procedimento di conversione di un decreto-legge.

La presidenza, fin dalla XIII legislatura, ha quindi costantemente affermato come rientri nella sua responsabilità assicurare la deliberazione della camera sui decreti-legge nei termini costituzionali  ricorrendo, se necessario, allo strumento della “ghigliottina”.

Con il termine “ghigliottina” s’intende la scadenza oltre la quale il presidente dell’Assemblea mette comunque ai voti l’oggetto della discussione. A prescindere da dove si sia arrivati con l’esame.

Durante la presidenza Violante si pose il tema se – sui decreti-legge – potesse configurarsi o meno il tema della “ghigliottina” distinto dal “contingentamento”. Ci si domandò, insomma, se, all’approssimarsi della scadenza dei 60 giorni (entro cui da Costituzione il decreto dovrebbe essere convertito) la Presidenza, a prescindere dal previo contingentamento della discussione, potesse mettere ai voti il disegno di legge di conversione. E la risposta che venne data, sia durante la presidenza Violante, sia durante quella di Casini, fu affermativa

Luciano Violante, presidente della Camera nella XIII legislatura, spiegava come non fosse “accettabile in nessun sistema politico democratico che sia una minoranza a deliberare e non una maggioranza”.

* Al Senato è “normata” dagli art. 78 Comma 5 e art. 55 Comma 5 del regolamento. A Palazzo Madama si è stabilita l’applicazione della ‘ghigliottina’ al trentesimo giorno dal deferimento, ove il disegno di legge sia stato presentato al Senato o entro sessanta giorni complessivi se trasmesso dalla Camera. Alla scadenza il presidente può porre in votazione la conversione in legge del decreto con l’automatica decadenza di tutti gli emendamenti non esaminati, salvo, in casi determinati, porre in votazione gli emendamenti accolti dalla commissione competente per l’esame in sede referente.

– Leggi –

“Tagliola”, ecco cos’è la ghigliottina

LEGGE JERVOLINO-VASSALLI

Legge Fini-Giovanardi

Il porcellum e le caratteristiche principali

Italicum, ecco come funziona

Il sistema elettorale spagnolo

LEGGE 13 febbraio 2001, n.45, MODIFICHE ALLE NORME PER LA PROTEZIONE DI COLORO CHE COLLABORANO CON LA GIUSTIZIA

La legge Severino, il testo e i punti principali

gli intoccbili logowordpress

Gli Intoccabili https://intoccabili.wordpress.com/

Segnalazioni

(Mandami una mail per suggerire notizie,suggerimento su come
migliorare il sito, etc…)

intoccabili.gli@gmail.com

Iscriviti alla Newsletter (New)

Per iscriverti:

Manda una mail con oggetto: Iscrizione Newsletter a: intoccabili.gli@gmail.com

Segui il blog sui social network

facebook_30x30twitter_30x30 youtube_30x30rss_30x30newsletter_30x30 tumblr - Copia

Annunci

7 Trackbacks to ““Tagliola”, ecco cos’è la ghigliottina”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: