Posts tagged ‘magistratura’

giovedì 6 giugno 2013

Carlo Taormina: “Un dc della Prima Repubblica era grande criminale, ma l’ho fatto assolvere e sono contento di avere fottuto i giudici”

Carlo Taormina è stato ospite di Giuseppe Cruciani e David Parenzo a La Zanzara su Radio 24 in una puntata di settimana scorsa.

Taormina è un avvocato di gran nome, coinvolto in qualità di legale nelle cause più famose degli ultimi anni, ma anche sottosegretario all’Interno (ex parlamentare di Forza Italia) per alcuni mesi nel corso del secondo governo Berlusconi.

sabato 27 ottobre 2012

Berlusconi: “Nel nostro Paese si sta tutti male”

“Ho cambiato, per quanto mi riguarda, il programma che mi ero dato. Mi ero dato un programma di impegno al di là della politica, intendo invece dedicare il massimo tempo possibile al mio Paese e a proseguire l’opera di modernizzazione cominciata nel ’94″.

«Ruby è un procedimento scandaloso che si basa su stupidaggini».

“Sono oggetto di una persecuzione giudiziaria che non sto a raccontarvi – ma arrivano le cifre – abbiamo speso milioni per le sentenze e ho passato i miei sabati a preparare la difesa. La giustizia italiana non può andare avanti così. La nostra non è una vera democrazia: è una dittatura dei magistrati. È una magistrato-crazia. Dedicherò il mio impegno politico alla riforma della giustizia, perché nessun cittadino italiano debba passare quello che ho passato io..”

lunedì 20 agosto 2012

Clementina Forleo «Mandiamo a casa Vendola»

Scrive sulla sua pagina il giudice Forleo, a proposito della polemica sull’Ilva: «Siamo alla frutta, anzi all’amaro. La magistratura che fa il suo dovere paralizzata da interessi politici trasversali avallati da questo governo illegittimo. Forza Taranto, la salute non si può barattare con nulla». Forleo, secondo quanto riferisce il Fatto, si spinge fino ad un attacco diretto al governatore della Puglia: «Scusate, ma qualcuno crede ancora nell’etica di Vendola? Mandiamolo a casa». Quindi, prosegue il giornale: «Tra i commenti (quasi tutti di approvazione) da segnalare quelli di un altro magistrato, Desirèe Digeronimo: “Clem è una battaglia persa. Non fanno che mistificare i provvedimenti della magistratura. Siamo all’arroganza del più forte e la stampa non è da meno”». Desirèe Digeronimo, ricorda ancora il Fatto, è il magistrato che «indagava sulla sanità in Puglia e su presunte lottizzazioni che coinvolgevano anche Vendola».

Artico completo

domenica 13 maggio 2012

Neosindaco appena eletto (centrosinistra) indagata per irregolarità relative a diverse concessioni edilizie

Il suo nome è Sabina Fornari. Nella regione rossa – l’Emilia Romagna – ovviamente non poteva che essere un sindaco di sinistra, eletto però questa volta con una Lista Civica di centrosinistra “Essere Serra”, ma già assessore nella precedente giunta amministrata in alleanza con il PD.

La neosindaco, appena eletta, si è vista recapitare un avviso di garanzia in merito ad alcune irregolarità relative a diverse concessioni edilizie rilasciate quando nella precedente giunta era assessore all’urbanistica.

Per la neosindaco, dunque, un’escalation di emozioni contrastanti. Dalle stelle del trionfo elettorale alle stalle dell’avviso di garanzia. Ovviamente lei si difende: estranea completamente ai fatti.

giovedì 12 aprile 2012

Bossi: Bene Maroni dai pm

(Adnkronos) – “Hanno fatto bene ad andare con Maroni per dare disponibilità ai chiarimenti, assieme al nuovo tesoriere”. Lo dice Umberto Bossi in un colloquio con il direttore de La Padania, Stefania Piazzo, pubblicato domani e che l’Adnkronos è in grado di anticipare. “Non dimentichiamoci – aggiunge il Senatur – che i tempi della politica non li decide la magistratura”.

lunedì 2 aprile 2012

Parma: Se il Pd sta con gli ex fascisti

A Parma, è l’ultima, un folto gruppo di dirigenti di Fli – il partito di Fini – guidati dal coordinatore provinciale (Antonio Rozzi) ha appena scelto che sosterrà il candidato sindaco del Pd (Vincenzo Bernazzoli), e la lista civica che fa parte del centrosinistra. Lamentano che il centrodestra è ancora troppo legato alla giunta Vignali, che fu sfrattato dalle inchieste della magistratura (l’attuale candidato del Pdl, Paolo Buzzi, era assessore di Vignali). Piccolo problema, per Fini: nella coalizione che sostiene il Pd ci sono anche i comunisti italiani e Diliberto, fresco di fotografia assieme alla sventurata con la maglietta «Fornero al cimitero».

Udc e le alleanze variabili
Fini a Trani si allea con Vendola, Di Pietro, Bersani, verdi e socialisti

Taranto: Udc appoggia un sindaco comunista, mollato però da Rifondazione e Comunisti Italiani

Comacchio: Fli sta con la sinistra e il PD
Parma: Se il Pd sta con gli ex fascisti

A Cantù la Lega Nord si allea coi fascisti

sabato 31 marzo 2012

Bocchino: “Orlando sindaco? Niente minestre riscaldate”

Da quotidiano24.it

“Nulla contro Orlando e la sua storia personale, ma bisogna dire che gli elettori non sono interessati a minestre riscaldate”. Lo ha detto il vicepresidente di Fli, Italo Bocchino, a Palermo per una manifestazione elettorale a sostegno del candidato a sindaco Alessandro Aricò. Poi il numero due di Fli dice la sua sulla vicenda del governatore siciliano: “Su Lombardo non c’è nessuna decisione della magistratura che vada oltre le indagini, se e quando sarà rinviato a giudizio, il presidente della Regione saprà bene cosa fare. Noi apprezziamo molto la sua decisione già annunciata di dimettersi in caso di rinvio a giudizio”.

sabato 31 marzo 2012

Bocchino: : “Lombardo è diverso da Romano e Cosentino…”

(Adnkronos) – «Su Lombardo non c’è nessuna decisione della magistratura che vada oltre le indagini, se e quando sarà rinviato a giudizio, il presidente della Regione saprà bene cosa fare. Noi apprezziamo molto la sua decisione già annunciata di dimettersi in caso di rinvio a giudizio». Lo ha detto a Palermo il vicepresidente di Fli, Italo Bocchino, commentando gli sviluppi giudiziari del governatore siciliano, Raffaele Lombardo. «Lombardo – ha aggiunto – dimostra di essere un politico diverso da Romano e Cosentino, che non hanno nè detto nè fatto la stessa cosa. Lasciamo decidere la magistratura con grande serenità».

http://www.daw-blog.com/2012/03/31/bocchino-lombardo-e-diverso-da-romano-e-cosentino/

Bocchino: “Orlando sindaco? Niente minestre riscaldate”

Seguici su twitter
Abbonati agli rss
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: