Posts tagged ‘enzo bianco’

lunedì 8 luglio 2013

LE 80 LEGGI DELLA VERGOGNA – di Marco Travaglio

fonte video TheMATTGOSS·

Tratto da Micromega gennaio 2011

DELLE LEGGI VERGOGNA,
IL CATALOGO È QUESTO

Un’attenta e completa panoramica di tutti quei provvedimenti che, varati ad hoc per salvare
il Cavaliere e i suoi amici (anche dal centro-sinistra, ahimè), hanno devastato il sistema legislativo italiano. Dalla nascita della Seconda Repubblica l’autorene segnala ben ottanta. Ottanta leggi di cui vergognarsi.
Che fanno strame della legalità.

 Marco Travaglio

In questi 17 anni di Seconda Repubblica (o presunta tale), le leggi vergogna non si contano. Qui riepiloghiamo quelle, fra le tante, che salvaguardano gli interessi di pochi cittadini privilegiati, a discapito di tutti gli altri. Leggi ad personam/s, ad aziendam/s, ad mafiam/s, ad castam e così via. Ne abbiamo contate 80. Se ne abbiamo dimenticata qualcuna, i lettori ce la segnalino e colmeremo la lacuna.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
domenica 20 maggio 2012

Bianco: “Sì, prendevo soldi da Lusi”

Del presidente dell’Assemblea federale della Margherita Lusi ha detto che riceveva una vera e propria “paghetta”: 5mila euro al mese. Bianco oggi intervistato da Repubblica non smentisce, ma utilizza invece le argomentazioni che prima di lui Matteo Renzi aveva proclamato. I soldi del partito servono per l’attività politica.

La Margherita non e’ morta. E’ un partito che ha accolto dei finanziamenti come tutte le forze politiche, Fi, An, e i Ds. I soldi da me usati hanno finanziato solo l’attivita’ politica. Che altro si dovrebbe fare: comprare case o ville, affittare aerei privati?’.

domenica 6 maggio 2012

Ecco i 94 senatori che hanno votato contro i tagli alle pensioni d’oro

A sostenere questo è

Qualche giorno fa un fatto clamoroso ha scosso il Senato. Nella votazione sui tagli alle pensioni d’oro ai supermanager pubblici il governo (che voleva difenderle) è stato battuto grazie da un emendamento di Idv e Lega. Sorprendentemente, la maggioranza dell’Aula si è dichiarata favorevole ad intervenire sul trattamento pensionistico dei burocrati di Stato che oggi godono di stipendi favolosi e domani avrebbero goduto di pensioni altrettanto favolose. Ne abbiamo parlato qua. Forse, finalmente, si sono resi conto che in un momento in cui tutti gli italiani vengono chiamati a grandi sacrifici togliere qualche euro ai boiardi di Stato, che oggi percepiscono, come il presidente dell’Inps o quello di Equitalia, stipendi fino a 1.200.000 euro all’anno (pagati da noi) sarebbe stato un atto minimo di equità.

E tuttavia, in 94 si sono battuti come leoni contro quell’emendamento e a favore del mantenimento delle pensioni d’oro. Tutto il Pd, ad eccezione di sette senatori che, in uno scatto di dignità, hanno votato contro. Ad esprimersi a favore dell superpensioni dei manager pubblici troviamo, per esempio, figure del calibro di Anna Finocchiaro, Enzo Bianco, Maurizio Gasparri o Pietro Ichino, lo stesso che va in giro a predicare il superamento del divario tra le generazioni.

Non è stato facile trovare i nomi dei 94. Nessuno li ha pubblicati o diffusi, forse pensando così di occultare un dato importantissimo e imbarazzante. Noi invece pensiamo che gli elettori debbano sapere come si muovono i propri rappresentanti dentro il Parlamento, perché è lì, nei meandri dell’attività parlamentare, che va giudicato il loro lavoro e non sui giochetti retorici nei salotti tv. E allora ci siamo messi al lavoro: siamo andati sul sito del Senato, spulciato i resoconti stenografici, individuato (con difficoltà) il codice della votazione e infine elaborato questo elenco.

LEGGI I NOMI

venerdì 13 aprile 2012

Caso Lusi, la relazione dei consulenti: “Spariti altri 13 milioni dalle casse della Margherita”

Altri tredici milioni di euro, oltre a quelli già documentati con riferimento al periodo 2007-2011, potrebbero essere spariti dalle casse della Margherita. Lo si legge nella relazione che questa mattina è stata consegnata ai magistrati della procura di Roma, nell’ambito dell’inchiesta sull’ex tesoriere Luigi Lusi, dai legali dell’ex partito, sulla base della relazione tecnica sui bilanci redatta dalla società Kpmg. “Dall’esame della situazione contabile dell’esercizio 2011 – è scritto nel documento – risultano spese per viaggi e trasferte elettorali pari ad euro 869.428 che si riferiscono a diverse centinaia di assegni di piccolo taglio (inferiori ai 12mila euro) emessi dal tesoriere sul conto corrente acceso presso Bnl”. E Francesco Rutelli, insieme a Enzo Bianco e Gianpiero Bocci si dicono “determinati a recuperare per intero il ‘maltolto’ per restituirlo ai cittadini”.

Articolo completo su Il Fatto Quotidiano

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/04/12/visualizza_new.html_183803111.html

Rutelli: “Restituiremo ai cittadini i soldi che ha preso Lusi”
Caso Lusi, Rutelli e Bianco verranno ascoltati dai pm come testimoni
“Lusi? Non è vero che ha coinvolto i big del partito”
Lusi ai pm: vertici Margherita sapevano L’ex tesoriere del partito interrogato per 6 ore: abbiamo parlato di conti, è stato chiarito tutto
Caso Lusi: da Margherita nuove azioni contro ‘delirio diffamatorio’
Lusi: “Io sono stato leale e un po’ coglione”
Rutelli perde la pazienza e si infuria con l’Annunziata, che replica “Non mi tratti come una deficiente, mi ci trattano già moltissime persone, a cominciare da Sabina Guzzanti”
Lusi senatore Pd si sarebbe appropriato di 13 milioni di euro dai conti della Margherita di cui era tesoriere
L’ex Margherita querela Lusi: “Delira”
Titta Madia, legale di Luigi Lusi: “non dimentichiamoci che Lusi era il capo italiano dei boy-scout”
Luigi Lusi a Servizio Pubblico: “Se parlo succede un casino, nessuno vuole che parli”
martedì 13 marzo 2012

Pd/Primarie: Bianco, se c’e’ prova inquinamento vanno annullate

(ASCA) - Roma, 13 mar - ''Se' c'e' la prova di inquinamento pesante le primarie vanno annullate''. Cosi' il senatore Pd, Enzo Bianco sulle primarie a Palermo.

''D'altro canto - aggiunge - se viene confermata la regolarita' senza gravi violazioni di legalita', il vincitore e ' il candidato di tutti'‘.

Secondo Bianco pero' ''Palermo insegna che e' arrivato il tempo di regolamentare le primarie. Secondo me vanno fatte con un regolamento di legge. Oppure - aggiunge - su territori particolari, come ad esempio la Sicilia, sono esposte a gravissimi rischi di infilatrazioni. Le primarie sono uno strumento troppo serio per ogni forma di sperimentazione, quanto accaduto a Palermo e' un fatto inaccettabile e gravissimo'

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: